Fiume pedemontano- zona a barbi (epipotamon)

In questo tratto del corso d’acqua aumenta l’ampiezza, la pendenza si riduce ulteriormente e la corrente rallenta, tranne in alcuni tratti in cui è ancora forte. La temperatura dell’acqua subisce notevoli variazioni stagionali e in estate raggiunge spesso i 20°C. L’acqua, limpida e ossigenata, scorre su un fondo di ghiaia e sabbia grossolana.


Tratto secondario del Po

 


Tratto secondario del Po

 


VEGETAZIONE

Accanto a muschi ed alghe  lamentose troviamo piante acquatiche come il ranuncolo  uitante (Ranunculus  uitans), i millefoglie (Myriophyllum spp.), la brasca comune (Potamogeton natans) e la peste d’acqua comune (Elodea canadensis).Nei tratti a corrente lenta con fondo sabbioso compaiono le callitriche (Callitriche spp.) e le piante palustri.

 PESCI

La maggior parte dei pesci presenti appartengono alla famiglia dei Ciprinidi, eno esigenti dei Salmonidi. Il barbo riposa durante il giorno e al tramonto setaccia il fondo con i barbigli (organi sensori) per individuare le prede ascoste. Nuotano in queste acque anche lasche, savette, vaironi, triotti e gruppi di giovani cavedani che da adulti conducono vita solitaria.


Tratto principale del Po

 

ALTRI ORGANISMI

L’abbondante vegetazione ospita una grande quantità di larve di Insetti, olluschi e Crostacei Gammaridi. In prossimità delle rive è facile vedere insetti della super cie come erris lacustris che, con le sue lunghissime ampe, pattina sul pelo dell’acqua.

ALCUNE SPECIE PRESENTI IN QUESTO AMBIENTE

Leuciscus cephalus
Cavedano
 

Barbus plebejus
Barbo

 
ranunculus Fluitans
Ranuncolo  fluitante