Ambiente pelagico

L’ambiente pelagico (da pélagos = mare) comprende le acque sovrastanti i fondali marini ed è abitato da organismi,
appartenenti al necton e al plancton, che vivono senza rapporti diretti con il fondo.

 Banco di barracuda  Pelagia noctiluca in mare aperto

                        banco di barracuda                                        Pelagia noctiluca in mare aperto

NECTON
Comprende organismi in grado di opporsi, nuotando, ai movimenti delle acque come delni e balene, tartarughe, calamari e una moltitudine di pesci tra cui squali, tonni, ricciole, lecce, dentici, barracuda, acciughe, sgombri e sardine. Molte specie compiono lunghe migrazioni alla ricerca di cibo e di luoghi adatti alla riproduzione. Gran parte degli organismi possiede corpi idrodinamici e colorazioni mimetiche scure sul dorso e chiare argentee sul ventre.

PLANCTON
È il complesso degli organismi che non sono in grado di opporsi alle correnti dalle quali sono trasportati passivamente.
La maggior parte degli organismi sia animali (zooplancton) che vegetali (toplancton) è misurabile in frazioni di millimetro, anche se alcuni raggiungono notevoli dimensioni come le meduse. L’appiattimento del corpo e lo sviluppo di appendici, la riduzione delle dimensioni e del peso specico, la presenza di strutture piene di gas o di sostanze oleose aiutano gli organismi planctonici a rimanere in sospensione.

  Banco di riaccioleBanco di palamite

                         Banco di riacciole                                                       Banco di palamite

 

Il toplancton è costituito da una miriade di alghe unicellulari fotosintetizzanti che rappresentano il primo anello della catena alimentare. Trasformano i nutrienti in composti organici e producono, attraverso la fotosintesi, gran parte dell’ossigeno della biosfera.
Lo zooplancton comprende animali appartenenti a quasi tutti i gruppi zoologici viventi in mare. Molti di essi compiono migrazioni verticali giornaliere; il fattore condizionante è la luce ma anche la ricerca di cibo o la difesa dalla predazione.
Lo zooplancton costituisce il secondo anello della catena alimentare ed è fonte di nutrimento per molti organismi pelagici e costieri.

 

Lichia amia " Leccia "

Lichia amia


Leccia


Leersh

Dentex dentex

Dentex dentex


Dentice


Common dentex

 Epinephelus marginatus

Epinephelus marginatus


Cernia bruna


Dusky grouper

 Scyliorhinus stellaris

Scyliorhinus

stellaris


Gattopardo


Nursehound

 Seriola dumerili

Seriola dumerili


Ricciola


Greater amberjack

 Scyliorhinus canicula

Scyliorhinus canicula


Gattuccio


Smallspotted catshark