Home arrow Visita l'Acquario arrow Dai monti al mare arrow Il percorso dell'acqua arrow Laghi d'alta quota - il lago alpino
Laghi d'alta quota - il lago alpino PDF Stampa E-mail

I laghi alpini, situati a quote molto elevate, hanno origine glaciale, derivando, per esempio, sia dalla formazione di conche di erosione sia dallo sbarramento morenico. Sono laghi di piccole dimensioni con acque fredde, ossigenate e molto trasparenti perché povere di sostanza organica e di nutrienti (laghi oligotro). Possono ghiacciare in inverno e, se sono abbastanza profondi, hanno due periodi di stratificazione termica delle acque (inverno ed estate) e due di rimescolamento (primavera ed autunno). Le condizioni ambientali consentono la presenza di un numero limitato di specie e organismi.


Lago delle Scale       


Lago delle Scale 

Vegetazione

Diversi popolamenti di alghe unicellulari si alternano a seconda delle stagioni (Diatomee, Crisocee, Clorocee e Cianocee). La vegetazione litorale, generalmente poco abbondante, è rappresentata da piante acquatiche come i potamogeti (Potamogeton pp.).



Fioritura sulla riva  

 


Lago delle Scale

L’inquinamento atmosferico e in particolare le deposizioni acide minacciano questi importanti ecosistemi. Un altro grave problema è rappresentato dalle frequenti immissioni di specie ittiche alloctone a scopo di pesca.

PESCI
Vivono a queste basse temperature solo poche specie ittiche tra cui la trota,la sanguinerola e il salmerino alpino che ama stazionare nelle zone più profonde e salire in superficie per alimentarsi.

 

ALTRI ORGANISMI
Molti organismi hanno un breve ciclo riproduttivo e sviluppano forme di resistenza al gelo invernale come le uova durature (Rotiferi, Crostacei).A seconda del tipo di fondo sono presenti altri invertebrati tra cui Molluschi e larve di Insetti (Ditteri Chironomidi)

 

ALCUNE SPECIE PRESENTI IN QUESTO AMBIENTE 


Salmerino alpino



Brasca comune   

 
< Prec.   Pros. >