Home arrow Eventi - Mostre arrow MuseCity - Museo Segreto 31 luglio - 2 agosto 2020
MuseCity - Museo Segreto 31 luglio - 2 agosto 2020 PDF Stampa E-mail

PAOLA MANFREDI: UNA VITA PER L’ACQUARIO DI MILANO

Paola Manfredi, zoologa,  dirigente dell'Acquario civico dal 1931 al 1943 e Vicedirettore del Museo Civico di Storia Naturale dal

1955 al 1959 fu una figura di grande rilievo per l’Istituzione. Oltre a produrre numerosi lavori, frutto delle ricerche svolte, ebbe il
difficile compito di essere dirigente durante la seconda guerra mondiale in cui cercò di mettere in salvo il più possibile quando
l'Istituto fu bombardato.
Paola Manfredi (1889 -1989) inizia la sua storia con l’Acquario di Milano  nel gennaio 1919 dove si occupa di lavori riguardanti
acquicoltura, pesci, crostacei e rotiferi con ruoli sempre maggiori di responsabilità. Si dedica, senza risparmio, entusiasmo e
passione all’istituto e anche dopo il pensionamento, nel 1959, continuerà la sua opera per seguire la ricostruzione dell’Acquario.
La sua produzione scientifica verte sull’Idrobiologia e la Miriapodologia, mostrando la sua poliedrica cultura e padronanza di
argomenti diversi, frutto della sua memoria e dell’esperienza in gioventù, successivamente perfezionata.
Paola Manfredi viene ricordata da colleghi e conoscenti come una donna autorevole, gentile e di nobili maniere, una Maestra di
vita, che seppe vivere e lasciar vivere secondo i codici della più alta disponibilità umana.
Tra le testimonianze di chi l’ha conosciuta nell’esercizio delle sue attività all’ Acquario Civico di Milano la descrive come “una
donna seria, dignitosa, elegante, molto autoritaria, rispettata e anche temuta, ma disponibile, capace di attenzioni e persino
di affetto nei confronti dei suoi collaboratori e sottoposti”.
Image 

 
Pros. >