Home arrow Eventi - Mostre arrow FORKLAND Il mondo sommerso di Giovanni Scafuro
FORKLAND Il mondo sommerso di Giovanni Scafuro PDF Stampa E-mail

15 OTTOBRE - 12 NOVEMBRE 2017

“Forkland I Il mondo sommerso” è il titolo della mostra personale dell’artista napoletano Giovanni Scafuro che si svolgerà all’Acquario Civico di Milano dal 14 ottobre al 12 novembre 2017. Promossa e prodotta dal Comune di Milano I Cultura - Acquario Civico di Milano, l’esposizione è a cura di Beppe “Treccia” Iavicoli con la direzione artistica di Killer Kiccen Production.

Un progetto espositivo dedicato al tema dell’acqua da diversi punti di vista: nella personale di Giovanni Scafuro saranno presenti alcuni dei suoi ultimi lavori realizzati con "scarti di mare" (remi, parti di barche, pezzi di legno levigati e successivamente rivisitati). Il tutto accompagnato dal suo tratto distintivo, le posate appunto, che si trasformano in luccicanti banchi di pesci.

Oggetti capaci di suscitare allegria partendo da una semplicità estrema, oggetti di uso quotidiano quali lampade, sedie, tavoli, gioielli a cui Giovanni ha dato una nuova veste che, come lui stesso afferma, “rappresenta solo un momento, un cambiamento di rotta nella vita dell’oggetto stesso”.

Il riciclo, il recupero, sono una costante del suo continuo processo di sperimentazione.

L’installazione, circa una trentina di opere, prende il titolo "Forkland" facendo chiaro riferimento al prestigioso contesto in cui si trova. Filo conduttore tra le opere e la location sarà infatti il mare e i suoi abitanti.

Sono inoltre previsti workshop e laboratori per i bambini che, con l’ausilio di un biologo marino, potranno apprendere le meraviglie del mare e i suoi abitanti grazie ad un percorso artistico realizzato ad hoc per il target di riferimento.

_

Nato a Napoli, classe 1971, Giovanni Scafuro ha respirato fin da giovanissimo l’aria delle botteghe artigiane del centro, dove incontra i più importanti architetti napoletani e designers, che gli hanno trasmesso la conoscenza di molte tecniche di lavoro mischiate all’utilizzo dei materiali più disparati. “Guardare le cose in un altro modo, con semplicità e ironia” diventa l’imperativo di Giovanni, che decide di aprire un atelier a Milano, in zona Tortona, centro nevralgico della moda, dell’arte e del design.

Il concetto intorno al quale ruota la filosofia di questo instancabile propulsore della creatività si lega al cambio di rotta da dare ad un oggetto. La missione è “liberare gli oggetti dalla quotidianità senza spogliarli della loro funzionalità, per ricollocarli, brillanti di nuova vita, nell’uso giornaliero”.

Il riciclo è punto fermo all’interno di un mondo in cui tutto è pressoché già presente e lo spreco non accenna a diminuire, inoltre usare cose che prima erano altro ha qualcosa di affascinante e romantico, diverte e incuriosisce i fruitori.

  

Inaugurazione 14 ottobre 2017 ore 18.30

Image