Home arrow Visita l'Acquario arrow Strumenti e mestieri di pesca arrow La Pesca
La Pesca PDF Stampa E-mail

 

 

La storia della pesca inizia in tempi molto antichi ed è molto difficile separarla dalla cultura e dall’evoluzione dell’uomo.  Infatti,

già nella preistoria, i pesci hanno costituito un’importante fonte di cibo che ha portato i primi insediamenti umani a portars

vicino ai corsi d’acqua e al mare. I pesci infatti costituiscono da sempre una fonte importante di proteine, vitamine, sali

minerali e grassi costituiti per lo più da grassi poli-insaturi. Già nel Paleolitico si trovano testimonianze dell’inserimento di

pesce nella dieta umana e di pratiche di pesca. I primi ami sono stati costruiti in legno e con l’età del rame e del

bronzo diventarono metallici. Gli indiani d’America utilizzarono quello che la natura offriva di ricurvo: gli artigli degli

uccelli rapaci. I pesci rivestono un significato simbolico in diverse civiltà e religioni. Basta pensare al simbolo

della “Dea Madre”    come raffigurazione del ventre femminile o alle rappresentazioni negli affreschi tombali

egizi e nei mosaici romani come simbolo di fertilità e sessualità. Ricordiamo anche le sirene omeriche,

gli dei-pesci fenici o il “pesce parlante” nei miti Maya. Anche nella religione cristiana i pesci assumono significato mistico

quando Gesù cerca i suoi discepoli nei pescatori e nel miracolo dei pani e dei pesci.

 

 

 

La documentazione di pesca “professionale” risale agli antichi romani che utilizzarono le informazioni tecniche e scientifiche di pesca

dai fenici, dai greci e dagli etruschi. Proprio dai romani provengono alcune reti che ancora oggi sono in uso. Oggi la pesca ha modificato

in parte la sua finalità: un tempo infatti era limitata alla sopravvivenza dell’uomomentre oggi viene praticata sia a livello professionale

che sportiva.

 

 

 


 
< Prec.   Pros. >